Press "Enter" to skip to content

GBP, USD Eye Brexit, dibattito presidenziale e prospettive per i colloqui di stimolo

Mentre gli Stati Uniti d’America hanno raggiunto un bivio con le loro elezioni presidenziali e le imminenti elezioni britanniche, alcuni sulla stampa stanno speculando sull’impatto che i due eventi potrebbero avere sui mercati globali. Per alcuni, è un’opportunità per avere una visione più ampia della valuta e del suo possibile impatto sul futuro dell’economia mondiale.

C’è la possibilità che il GBP, USD possa cadere contro la sterlina a seguito del dibattito presidenziale. L’ex governatore di New York era un noto critico della Federal Reserve ed è visto come un candidato di sinistra in gara. Alcuni commercianti credono che sarebbe un buon presidente degli Stati Uniti.

Alcuni analisti ritengono inoltre che potrebbe fare bene in Europa conducendo una campagna contro l’Unione Europea e le sue politiche. Altri pensano che una presidenza di Hillary Clinton porterà a una continuazione delle politiche di Obama e l’euro cadrà.

Le prossime elezioni nel Regno Unito avranno un grande effetto sui mercati Forex. I commercianti vedono Ed Balls come un paio di mani sicure a favore dell’austerità. Alcuni dicono che le sue opinioni sono il risultato di essere un membro di lunga data del partito laburista. Si ipotizza anche che possa essere pro-Europa, ma che sia troppo giovane per ricordare quanto fosse grave la crisi economica in Gran Bretagna l’ultima volta che è andata alle elezioni.

Molti vedono Ed come il tipo di politico più interessato a parlare della propria carriera personale che a fare le cose per il paese. I suoi commenti sulla disoccupazione sono stati spesso controversi e molti hanno sostenuto che non ha svolto un lavoro abbastanza buono per affrontare il problema.

Una delle grandi domande su queste elezioni è se sarà o meno una divisione o se i candidati manterranno le loro armi. I commercianti ritengono che dovranno accettare il risultato delle elezioni a prescindere, ma potrebbero votare su entrambi i lati della discussione.

Nel Regno Unito, c’è la possibilità che la sterlina possa subire una sconfitta contro il dollaro dopo le elezioni presidenziali statunitensi, ma alcuni credono che ci sia una possibilità che possa salire e avvicinarsi al livello del GBP, USD prima della fine dell’anno. Alcuni dicono anche che gli investitori potrebbero aspettarsi che l’euro scenda nei prossimi mesi.

Negli Stati Uniti, molti credono che le imminenti elezioni probabilmente avranno un grande impatto su GBP, USD e Federal Reserve, e che è possibile che ciò possa portare la valuta a toccare i minimi in questo momento. Tuttavia, i risultati elettorali avranno un’influenza significativa sul mercato solo nei primi mesi del 2020, quindi eventuali grandi movimenti che potrebbero essere effettuati avranno vita breve. Le prospettive a lungo termine sono ancora rialziste e gli operatori sperano che GBP e USD continueranno a salire fino alla fine dell’anno.

Come affermato in precedenza, c’è la possibilità che il Regno Unito possa subire alcuni disordini politici dopo le elezioni. Una candidata, Theresa May, è stata molto critica nei confronti dell’UE e la sua posizione sull’immigrazione è stata criticata dai suoi oppositori. Se ciò accade, è possibile che la sterlina scenda più in basso rispetto al dollaro e ciò potrebbe causare molti problemi ai mercati finanziari del Regno Unito.

È anche probabile che il Regno Unito dovrà rinegoziare le sue relazioni con l’Unione Europea per far funzionare nuovamente la sua economia. Quando iniziano i negoziati, molti credono che questo potrebbe creare un effetto domino che potrebbe far scendere ulteriormente la sterlina contro il dollaro statunitense.

Alcuni vedono Ed come un rischio per la crescita economica, ma altri sono fiduciosi che sarà in grado di guidare l’economia nel futuro e stare al passo con la curva. Molti nel settore dei servizi finanziari ritengono che sia un debole e non si aspettano che faccia molto bene nel suo ruolo. Si ipotizza che il governo possa offrire agevolazioni fiscali alle banche per stimolare i prestiti, il che contribuirebbe a compensare la perdita di reddito sui crediti inesigibili e aiutare l’economia a tornare a crescere.

Qualunque sia l’esito delle elezioni nel Regno Unito, i mercati staranno a guardare per vedere quali turbolenze politiche arriveranno in America nei mesi a venire. Con l’euro che cade contro il dollaro USA e un dollaro più debole, causando una contrazione dei mercati globali, c’è molta incertezza.