Press "Enter" to skip to content

I Prezzi dell’Oro Tornano Indietro Dopo i Primi Guadagni Sulle Speranze di Stimolo Negli Stati Uniti

La corsa all’oro potrebbe essere finita, ma lo spettro di una flessione dei prezzi dell’oro incombe sugli investitori mentre iniziano a meditare sul danno che un’economia globale debole o estesa può arrecare al dollaro.

I prezzi dell’oro sono spinti al ribasso da molti fattori, ma il più importante di tutti è il dibattito a Washington DC sull’opportunità o meno del governo degli Stati Uniti di intraprendere o meno nuovi piani di stimolo.

Quando i media hanno iniziato a riferire sui potenziali pacchetti di stimolo, i prezzi dell’oro hanno iniziato a calare. Ciò coincise con i rumori e gli avvertimenti del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti secondo cui l’America stava per sperimentare una recessione e che stava per subire una doppia recessione. Le speculazioni hanno iniziato a salire sul fatto che i prezzi dell’oro sarebbero ulteriormente calati quando investitori e speculatori hanno tenuto conto delle previsioni terribili.

Ma nel frattempo le cose sono peggiorate e i prezzi dell’oro sono diminuiti. Alcuni investitori hanno persino pensato che questo potrebbe essere l’inizio di una recessione per gli Stati Uniti e che questo era il loro spunto per vendere il loro oro e uscire dal mercato.

Dal momento che i prezzi dell’oro sono scesi precipitosamente, ci sono stati molti trader che si chiedono se il peggio sia davvero finito. Gli investitori dovrebbero aspettare che i prezzi dell’oro tornino ai livelli normali o dovrebbero iniziare a vendere i loro titoli ora?

I prezzi dell’oro sono aumentati alla fine del 2020 dopo che la Federal Reserve ha annunciato il suo programma di allentamento quantitativo. Questo programma prevedeva l’acquisto di monete d’oro e lingotti, nonché la creazione di conti commerciali con le principali banche.

Questo programma, avviato a metà del 2020, ha dato agli investitori un po ‘di respiro mentre la Federal Reserve è stata in grado di cercare di affrontare i problemi del settore immobiliare e finanziario. Questo processo, tuttavia, è durato solo un paio di mesi e molti grandi nomi del settore bancario sono rimasti a bocca aperta sullo stato del programma fino a quando i dettagli non sono stati divulgati dai media.

Come previsto, la Federal Reserve è stata in grado di stabilizzare il mercato immobiliare ed è stata relativamente regolare da quando è scoppiata la bolla immobiliare. Tuttavia, molte persone hanno notato una grande discrepanza tra il numero di vendite di case e il numero di case precluse.

I pignoramenti sono aumentati a un ritmo sbalorditivo, soprattutto negli ultimi mesi. È anche un indicatore del fatto che il sentimento degli investitori riguardo al valore dell’oro è rimasto intatto.

Gli esperti hanno ipotizzato che una così grande divergenza sia stata causata dal fatto che la Federal Reserve è stata in grado di stabilizzare il mercato immobiliare nella prima metà dell’anno. Da quando è scoppiata la bolla immobiliare, molti investitori sono stati costretti a vendere le loro case a causa dei costi delle case alle stelle.

Un numero significativo di coloro che hanno venduto le loro case negli ultimi due mesi è stato coinvolto nella crisi economica, che alla fine ha provocato una drastica riduzione del mercato immobiliare. La Federal Reserve, nel frattempo, è stata in grado di aiutare a stabilizzare il mercato immobiliare mentre cercava di salvare il sistema finanziario dal peggio.

Ora che la situazione economica è tornata alla normalità, ci sarà ancora l’opportunità per gli investitori di acquistare oro in modo tempestivo. Gli investitori che hanno aspettato che l’oro tornasse in valore potrebbero semplicemente aspettare che il prezzo reale scenda di più, come molti sostengono che dovrebbe.

Se questa tendenza continua, allora gli investitori che sono già nel mercato immobiliare potrebbero ottenere un buon affare sulla loro proprietà poiché gli investitori sono abbastanza motivati ​​a vendere la loro proprietà in fretta. La paura di una seconda grave recessione in circa cinque anni è sufficiente per gli investitori per iniziare a vendere in quanto vi è pochissimo valore rimasto in borsa e ci saranno più turbolenze se il mercato azionario si abbassa per lungo tempo.