Press "Enter" to skip to content

Il rialzo dei prezzi dell’oro potrebbe svanire se la Fed trattiene lo stimolo

È stato riferito che il rialzo dei prezzi dell’oro che ha avuto luogo la scorsa primavera e in estate si è sbriciolato leggermente questa volta. Questo non è perché gli investitori hanno perso la fiducia nel valore del metallo prezioso, ma perché stanno cercando di diversificare il loro portafoglio finanziario aggiungendo ulteriori attività.

L’aumento dei prezzi dell’oro dello scorso anno è dovuto agli aggressivi sforzi di allentamento quantitativo della Federal Reserve. Con il QE, la Federal Reserve sta inondando il mercato di denaro proveniente dagli acquisti di obbligazioni. La speranza è che ciò induca un numero maggiore di investitori a investire nel metallo prezioso.

In effetti, molte persone credono che il picco dei prezzi dell’oro e il conseguente ciclo di boom e bust che abbiamo visto l’anno scorso siano stati un precursore dell’attuale recessione economica. La Federal Reserve sta pompando troppi soldi nell’economia e il risultato è che ci sono troppi soldi nel sistema e non può gestirli.

Il risultato è stato un grande calo del mercato azionario e un rallentamento economico. La Federal Reserve ha quindi cercato di salvare le banche acquistando miliardi in obbligazioni a lungo termine, ma quegli sforzi non hanno avuto successo.

Ora, la Federal Reserve dovrebbe iniziare ad aumentare i tassi per la prima volta dal 2020, quando si è verificato l’aumento dei prezzi dell’oro. Questo è un segnale abbastanza grande per gli investitori in oro di uscire e iniziare a comprare dell’oro.

Molte persone sono state spaventate dalla notizia che il prezzo dell’oro aumenterà se la Federal Reserve aumentasse i tassi. Ma in realtà ci sono una serie di ragioni per cui l’aumento del prezzo dell’oro potrebbe essere di breve durata.

Le banche centrali normalmente non aumentano i tassi di interesse da soli. Quindi, questo potrebbe essere un tentativo della Fed di indurre gli investitori a rivolgere la loro attenzione alle sue azioni.

E, se la Federal Reserve riuscirà a stimolare l’economia con il suo programma di acquisto di obbligazioni, potrebbe causare un aumento dei prezzi del petrolio e le società trarranno vantaggio dai maggiori profitti del loro greggio. produzione.

Tuttavia, c’è ancora tempo per svanire l’ondata di prezzi. Solo perché la Federal Reserve ha aumentato i tassi a dicembre non significa che l’aumento dei prezzi dell’oro sia finito.

Con l’aumento dei prezzi del petrolio, il mercato immobiliare subirà un colpo. Se non vi è una buona risposta da parte degli investitori che sono stati spaventati dalle recenti notizie sui tassi, il prezzo dell’oro potrebbe continuare a salire.

Quando il mercato è in recessione, il prezzo dell’oro diminuirà. Ma, se rimane in ripresa, il prezzo dell’oro potrebbe aumentare e provocare una bolla in futuro.

Le banche centrali non costringeranno mai il mercato a formare bolle. Quindi, possono solo stimolare l’economia acquistando tutto l’oro che possono permettersi di acquistare. Possono farlo solo se i prezzi del metallo prezioso rimangono bassi.

Pertanto, gli investitori dovrebbero aspettarsi che il prezzo dell’oro continui a salire se la Federal Reserve continua a stimolare. Se i tassi vengono abbassati o il prezzo dell’oro viene ridotto troppo basso, il prezzo dell’oro diminuirà.

E, se i prezzi dell’oro scenderanno troppo in basso, le banche centrali taglieranno l’offerta del metallo prezioso. Quindi, diventerà più difficile per le banche centrali realizzare profitti.

Ciò significa che le banche centrali potrebbero iniziare a stampare più denaro e acquistare più oro se il prezzo dell’oro riprenda a salire. In questo scenario, ti aspetteresti che le banche centrali inizino a comprare più di una sola oncia d’oro di oro.

Se le banche centrali realizzano profitti, inizieranno a vendere l’oro per qualche altra merce. quindi è meglio investire nel futuro e sperare che le banche centrali manterranno la propria posizione.